Opzioni digitali e Forex, guida pratica

Sono in molti a pensare al mercato azionario qualora si parli di opzioni digitali. E’ anche vero però che il mercato di scambio valuta si apre al trading di questi derivati. Le opzioni vanno incontro così ai trader che, grazie a queste, hanno la possibilità di ridurre i rischi e, al contempo, di aumentare i propri guadagni. Cerchiamo di capire il significato di opzioni e di illustrare le strategie utili per riuscire a guadagnare con questo tipo di derivati.

Tipi di opzioni Forex

Ci sono due tipi principali di opzioni per il Forex disponibili per i traders al dettaglio. Le più comuni sono le opzioni tradizionali call e put, che funzionano, in poche parole, allo stesso identico modo delle rispettive opzioni digitali sulle azioni. L’altra alternativa sono le opzioni digitali o opzioni SPOT (single payment option trading) che forniscono ai trader una flessibilità molto maggiore.

Opzioni tradizionali

Le opzioni tradizionali permettono al compratore di avere il diritto (ma non l’obbligo) di acquistare qualcosa dal venditore dell’opzione ad un determinato prezzo in un determinato istante di tempo. Ad esempio, un trader potrebbe acquistare un’opzione a comprare due lotti di EUR/USD a 1.3000 tra un mese; tale contratto è noto come un contratto “EUR call/USD put”.

Bisogna tener presente che nel mercato delle opzioni quando si acquista un call si acquista anche un put in maniera simultanea. Se il prezzo di EUR/USD va sotto 1.3000 l’opzione scade invano ed il compratore perde solo il premio. D’altronde se il cross EUR/USD dovesse salire a 1.4000 allora il compratore potrebbe esercitare l’opzione e vendere i due lotti acquistati a 1.3000 traendone profitto.

Dal momento che le opzioni sul forex sono scambiate sul mercato over the counter (OTC) i trader possono scegliere il prezzo e la data nel quale l’opzione deve essere valida e ricevere una quotazione sul premio che devono pagare per ottenere tale opzione.

Ci sono due tipi di opzioni tradizionali che vengono offerte dai broker:

– Stile Americano, dove l’opzione può essere esercitata in qualsiasi momento fino alla scadenza.

– Stile Europeo, dove l’opzione può essere esercitata solo alla scadenza.

Un vantaggio delle opzioni tradizionali è che hanno premi minori rispetto alle opzioni SPOT. Inoltre, dal momento che le opzioni americane tradizionali possono essere acquistate e vendute prima della scadenza, esse permettono un flessibilità maggiore. D’altra parte le opzioni tradizionali sono più difficili da predisporre ed eseguire rispetto alle SPOT.

Single Payment Options Trading (SPOT)

Ecco come funzionano le opzioni SPOT: il trader immette uno scenario come “la coppia EUR/USD violerà la soglia di 1.3000 nel giro di 2 settimane. Ottiene quindi un premio (costo dell’opzione) ed una quota, e riceve il payout se lo scenario effettivamente avrà luogo. In breve, le opzioni SPOT si convertono automaticamente in denaro quando lo scambio opzionario rispetta lo scenario prefigurato.

Molti trader fanno trading sulle opzioni SPOT perché attratti dalle molteplici scelte che esse forniscono. Inoltre le opzioni SPOT sono molto facili da tradare, è solo sufficiente inserire uno scenario e lasciare che passi il tempo. Se hai ragione riceverai il denaro prestabilito dalla quota nel tuo conto. Se non hai ragione perderai il premio. Un altro vantaggio è che le opzioni SPOT offrono una scelta di molti scenari, permettendo al trader di scegliere esattamente quello che lui pensa che stia per accadere.

Lo svantaggio delle opzioni SPOT resta il premio da pagare che mediamente è più alto rispetto alle normali opzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *